Dopo la fusione di CaixaBank con Bankia, Egon Zehnder è firmato per valutare i loro manager

Chi sono ora i direttori di CaixaBank e Bankia, passerà attraverso un processo di valutazione per mano di una società indipendente, assicura Jordi Gual. Queste entità hanno assunto uno dei più rinomati consulenti di caccia alle teste, Egon Zehnder, al fine di esaminare i principali dirigenti appartenenti alle due entità che cercano di affrontare la loro continuità all'interno del nuovo gruppo, sebbene da entrambe le banche che sono in fase di fusione, non hanno fatto alcun commento.

In compagnia di Egon Zehnder, Anche CaixaBank e Bankia stanno negoziando un contratto tra 4 e 5 società di consulenza in modo che possano valutare altri livelli intermedi di manager, perché la dimensione delle due entità ha reso tale lavoro impossibile per una singola impresa.

Attraverso questo processo, ciò che si cerca è conoscere in prima persona, e tramite un consulente indipendente, il modo in cui si incontrano i team di gestione delle due entità, molto prima di decidere chi guiderà il nuovo gruppo una volta che il 2021. Comunque, All'interno del settore è stato dato per scontato che le cariche principali saranno mantenute da dirigenti di fiducia del CEO di CaixaBank, Gonzalo Gortázar.

Il fatto che Egon Zehnder sia stato assunto, È arrivato proprio nel momento della fusione dove si inizia a disegnare il nuovo organigramma. Mentre, Gortázar come presidente della Bankia, e José Ignacio Goirigolzarri, scommettono sulla prudenza e sul silenzio nel corso di questo processo, perché sono consapevoli che eventuali voci sugli appuntamenti potrebbero distrarre le loro squadre. In consecuense, Tutto ha fatto notare che i primi organigrammi da disegnare saranno solo delle funzioni e delle posizioni dirigenziali, senza i nomi degli amministratori che ricoprono queste cariche.

La disputa sui post

Egon Zehnder è un'azienda guidata in Spagna da Luis Carvajal, i suoi uffici sono a Madrid e Barcellona, in cui i suoi partner sono specializzati in servizi finanziari come Luis Baon (ex Merrill Lynch); Leticia Llordén (ex Goldman Sachs); e Pablo Sagnier (che ha lavorato presso la compagnia di assicurazioni del Credit Suisse).

Questi partner sono incaricati di intervistare e valutare i manager di CaixaBank e Bankia che si trovano nella stessa area di business, come Iñaki Badiola e Gonzalo Alcubilla, sia del commercio all'ingrosso di CaixaBank che di Bankia, rispettivamente; Xavier Coll e Luis Javier Blas, dalla parte dei catalani, e Antonio Ortega e David López, di Bankia, e RRHH, Organizzazione e media; Javier Pano (Cassiere) e Leopoldo Alvear (Bankia), di finanziario; Oscar Calderon (Cassiere) e Miguel Crespo (Bankia) Segreteria generale, e María Luisa Martínez (Cassiere) e Amalia Blanco (Bankia), in comunicazione, tra le altre spese.

Anche se si presume che chi ha la posizione più sicura sia Juan Antonio Alcaraz, chi è il Business Director di CaixaBank, chi sarà il numero tre del nuovo gruppo, e Jordi Mondéjar, chi è il direttore del rischio, e uno dei dirigenti più fidati di Gortázar.